Del mio bisogno di essere indipendente. Del mio bisogno di sentirmi utile.

Posted in My Life by

In queste ultime due settimane la mia vita quotidiana ha fatto un bel salto: mi sono ritrovata dall’essere una ragazza laureata in cerca di occupazione da ben 8 mesi ad avere orari fissi, abitudini giornaliere, un outfit da decidere ogni mattina e un pranzo da prepararmi. Sì, ora ho un lavoro e delle responsabilità..!

E sapete una cosa..? Non avete idea di quanto aspettassi questo momento…

Ma facciamo qualche passo indietro.

Voi mi conoscete da quel che racconto su questo blog ormai da due anni e ad essere sincera è la prima volta che mi trovo a raccontarvi di me dal punto di vista lavorativo. A dire la verità non c’è nulla di particolarmente rilevante da dire, ma una cosa che tengo sempre a precisare e di cui vado molto fiera è che nella mia vita mi sono sempre guadagnata tutto. Da quando ho 18 anni ho sempre fatto lavori di qualunque tipo pur di avere il denaro di cui avevo bisogno per pagarmi questa o quell’altra cosa, dall’università alle spese quotidiane, tutto pur di non pesare sulla mia famiglia. E così in me è cresciuta sempre più un’esigenza, che a poco a poco è diventata fondamentale, ovvero il bisogno di una mia indipendenza. 

Ricollegandomi al discorso iniziale quindi, il motivo per cui la mia vita sta cambiando da un paio di settimane a questa parte è che finalmente, dopo mesi di colloqui andati male, porte in faccia e sveglie la mattina senza un piano preciso per la giornata, ho trovato un lavoro. E cosa più bella, mi piace!

Un lavoro vero, con colleghi, un capo, delle scadenze. Ora ho orari, azioni che stanno diventando abitudini, pomeriggi in cui esco dall’ufficio e devo correre a fare la spesa. A volte capita anche che non ho per niente voglia di stirare, soprattutto con il caldo infernale arrivato in città, e quindi mi compro vestiti da mettere il giorno dopo altrimenti l’unica alternativa sono quelli autunnali..!!

Insomma.. Sono ritmi completamente diversi da quelli che avevo da neolaureata disoccupata, ma io adoro la piega che sta prendendo la mia vita ♥ Ah! Ho anche un bar di fiducia, l’ “o’ fiore mio”, dove so per certo di trovare una brioche buonissima tutte le mattine..!

dav
bty

Avevo proprio voglia di questo.. Abitudini e routine. Passare in quel bar a reclamare quella brioche e poi dal giornalaio prima di salire in ufficio. Avevo bisogno di farmi una risata con la collega di fianco. Avevo bisogno di sentirmi utile, di essere responsabile di qualcosa e ritrovare la mia indipendenza. Avevo bisogno di sentire quella stanchezza dopo 8 ore di lavoro, perchè così ora è giustificata. Mi sentivo in colpa per la mia “nullafacenza lavorativa” che avevo prima e per il fatto che continuavo a preoccupare la mia mamma, che forse più di me sperava che io trovassi finalmente una strada che fosse davvero mia..

Ora le ho potuto dire che quella strada l’ho trovata. Ora posso dire “sono stanca” senza sentirmi per forza giudicata. Ora ho delle responsabilità e vi giuro che non aspettavo altro.. ♥

6
5 agosto 2018
Previous Post Next Post

1 Comment

  • Reply Valeria - Sukhi

    Auguri, per questa bellissima nuova avventura!

    8 ottobre 2018 at 8:31
  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Può piacerti anche

    Il sito utilizza i cookie per permetterti una migliore navigazione. Puoi però disattivarli in qualunque momento. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie dal tuo motore di ricerca, o cliccando su "Accetta", permetti il loro utilizzo, con la garanzia del più completo rispetto dei tuoi dati da parte nostra. In più, nella parte bassa di questo sito, alla voce "Privacy Policy", troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per essere a conoscenza del suddetto trattamento.

    Chiudi

    Privacy Policy