LIFESTYLE | Il cambio armadio stagionale: Mission Possible.

Posted in Lifestyle by

Il momento del cambio armadio è arrivato. Ci tocca ragazze. Dopo un continuo procrastinare mi sto decidendo a farlo anche io e con questo post ho voluto condividere con voi come mi sono organizzata per poterlo fare un minimo con criterio e per darvi qualche idea su come non impazzire….. 🙂 

Cosa serve

  • pazienza, mi si prospetta davanti una luuuunga giornata.
  • elastico per capelli e abiti comodi, perchè mi verrà talmente caldo che vorrò mandare tutto a quel paese, già lo so. Ma coi capelli raccolti teoricamente dovrebbe essere tutto più semplice. Teoricamente.. 
  • scatole contenitrici con coperchio, di varie dimensioni, per i vestiti che terrò e ritirerò fuori la prossima stagione.
  • 4 scatoloni: DONARE, BUTTARE, 4 STAGIONI, CI PENSO.
  • etichette adesive e pennarello nero, da appiccicare sulle scatole con scritto ciò che contengono. E forse, al prossimo cambio stagione mi darò una pacca sulla spalla per il tempo che risparmierò 😀
  • straccio cattura polvere e pelucchi. Nonostante io sia comunque una persona a cui piace tenere la casa pulita e in ordine, forse mi accorgerò che nei meandri più profondi e inesplorati del mio armadio soggiornano gatti da mesi…
  • panno e detersivo, per la voglia di disinfettare a fondo che avrò dopo aver visto i gatti.
  • bottiglia di champagne per festeggiare una volta finito tutto. Sì. Penso che sarò davvero felice. 

Fatta questa premessa, INIZIAMO!

Fase 1: STAY COMFY!

Dopo la colazione, mi faccio una doccia veloce, raccolgo i capelli e metto vestiti comodi. Come vi dicevo prima, la giornata sarà lunga; perciò sarà meglio mettersi già nella prospettiva di fare le cose senza intralci.

Fase 2: TUTTO SUL LETTO!

Arrivo in camera, apro l’armadio, prendo tutto ciò che trovo e lo appoggio sul letto. Come mai proprio sul letto? Perchè, come insegna la cara e saggia Marie Kondo, mi rendo conto della mole di roba che ho e, appoggiando capo dopo capo, vedrò:

  1. quali vestiti vanno bene per la stagione che sta arrivando
  2. quali vanno archiviati per quando tornerà il freddo
  3. vestiti che non metto da secoli perchè non avevo la minima idea di averli o perchè non mi piacciono più, ma per qualche arcano motivo li ho tenuti….
  4. vestiti che non mi vanno più bene
  5. capi che tengo solo per un valore affettivo

Fase 3: INSCATOLIAMO!

A questo punto prendo i 4 scatoloni e gli altri contenitori e decido quali vestiti riporvi.

Scatola DONARE –> riporrò quei capi che non metto più ma che sono ancora in buono stato e che possono quindi essere utili a qualcun’altro che ne ha bisogno.
Scatola BUTTARE –> per i vestiti che palesemente non posso più mettere, compresi quelli del “se lo porto ad aggiustare posso ancora metterlo” e del “se dimagrisco lo metto“. Via!
Scatola 4 STAGIONI –> vestiti che vanno bene tutto l’anno e che quindi non avrebbe senso archiviare per la prossima stagione. Li ripongo momentaneamente in una scatola più per una questione di ordine. Poi potrò decidere se riporla nell’armadio così o semplicemente rimettere i capi nel posto dov’erano prima di tutta l’operazione.
Scatola CI PENSO –> vestiti a cui voglio comunque dare una possibilità.

Contenitori con coperchio –> per i capi che ritirerò fuori quando tornerà il freddo, e che ora sostituisco con quelli estivi. Ne ho molti di plastica trasparenti, in modo che sia facile capire dove ho messo cosa; altrimenti vado di etichette e pennarello.

Armadio, cambio stagione
Ph. Roberta Marcolin. Please, don’t use without permission
© 2016-2018 Color Carta da Zucchero. Tutti i diritti riservati

Fase 4: RIPOPOLIAMO!

Il mio armadio ora è vuoto e vengono alla luce gatti e pelucchi di cui prima non mi ero mai accorta. In più è completamente bianco perciò vi lascio immaginare…. Ad ogni modo, inizio quindi a spolverare e poi pulire come una forsennata con il mitico Lysoform e, prima di iniziare a riporre i vestiti della nuova stagione, parto da quelli nei contenitori con coperchio che, a seconda di come è fatto un armadio, solitamente vanno riposti o nei ripiani più bassi o in alto, fuori dai piedi.
Dopodichè è il turno dei “4 stagioni” e successivamente di quelli che ho tenuto fuori e che andranno a ripopolare il “nuovo” armadio. Sia chiaro, non ho un metodo preciso per riporli, e non sono nemmeno una che divide i capi in base alle occasioni d’uso; non me ne voglia Carla Gozzi 😀
Le uniche divisioni che faccio sono “maniche lunghe” e “maniche corte” per quanto riguarda la maglieria, e appendo camicie e pantaloni.

Fase 5: VEDO UNA FINE..!!

Che fare dei restanti 3 scatoloni?

  • DONARE: ogni comune ha dei punti di raccolta di abiti usati che andranno a persone più bisognose. Potreste portarli lì, assicurandovi di imbustarli per bene.
    In alternativa, avrete sicuramente un’amica che non vede l’ora di avere alcuni di quei vestiti 😉
  • BUTTARE: Via subito!
  • CI PENSO: ok, pensateci pure. Ma se dopo una settimana sono ancora lì, fidatevi, sono da buttare/donare. Molto easy peasy.

Detto ciò, spero di esservi stata utile, perchè capisco perfettamente che una simile operazione faccia spesso venire l’istinto di mandare tutto a quel paese al solo pensiero 😀
Io stessa ho continuato a procrastinare ma è arrivato il momento di farlo. Pensatemi..!! E datemi anche voi qualche consiglio se vi va 🙂

Io intanto ho già messo in frigo la bottiglia 😉

Un bacio ragazze ♥♥

1
Previous Post Next Post

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Può piacerti anche

Il sito utilizza i cookie per permetterti una migliore navigazione. Puoi però disattivarli in qualunque momento. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie dal tuo motore di ricerca, o cliccando su "Accetta", permetti il loro utilizzo, con la garanzia del più completo rispetto dei tuoi dati da parte nostra. In più, nella parte bassa di questo sito, alla voce "Privacy Policy", troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per essere a conoscenza del suddetto trattamento.

Chiudi

Privacy Policy