Il Bullet Journal | Che cos’è e come lo utilizzo.

La mia scrivania in questo momento pullula di agende, quadernini, blocchi note e chi più ne ha più ne metta. Di essere una patita di cartoleria credo di averlo sempre saputo (mi emoziono alla vista di stickers e post-it, non aggiungo altro :D), ma ultimamente mi sto rendendo conto che in mezzo a tutte queste mie agende e quaderni non ce n’era uno che fosse esattamente adatto a me…

Lo so, sono fatta strana 🙂 🙂 E quindi il loro utilizzo diventa un altro, come per esempio per la mia precedente agenda giornaliera che ora uso come raccoglitore di documenti importanti che di anno in anno devo consultare.

Oggi infatti voglio proprio mostrarvi quello che invece utilizzo effettivamente per organizzare le mie giornate, gli impegni e tutte le mie cose: il Bullet Journal.

Ne avete mai sentito parlare? Io l’ho scoperto di recente e come metodo di organizzazione ha un concetto molto semplice: tutto ciò che vi occorre di base è un quaderno e una penna e il tutto avviene sotto forma di liste. Intuitivo, personalizzabile e libero da schemi 🙂 

La regola è una sola: non ci sono regole. Ecco perchè lo adoro 🙂 🙂 🙂 

In cosa consiste la sua efficacia? Mettendo le cose da fare per iscritto e segnando ogni obiettivo raggiunto, avrete lo stimolo di portare tutto a termine e sarete soddisfatte del risultato. A prova di pigro, fidatevi …. 😀

Generalmente, l’organizzazione del Bullet Journal consiste in poche semplici mosse:

  • le Keys, ossia la legenda dei simboli che andrete ad utilizzare per segnare i vostri impegni. La si mette all’inizio in modo che sia di facile consultazione, ma non è obbligatorio. Come vedete io utilizzo dei semplici quadratini, che vado a riempire una volta che l’impegno è stato portato a termine; oppure ci inserisco una freccetta quando devo rimandarlo, andandolo a riscrivere nel giorno esatto, e così via.
  • Il Future Logcioè uno schema sintetico di tutti i mesi dell’anno (solitamente lo si pone all’inizio del bullet) per segnare gli impegni futuri, anche quelli a distanza di mesi, per non rischiare di scordarseli. Infatti il Bullet solitamente va predisposto mese per mese, perciò quando per esempio si andrà a preparare il mese di Dicembre, sarà comodo dare un’occhiata al Future Log per controllare eventuali cose da fare importanti che ci si era segnati mesi prima.
  • Monthly/Weekly viewun classico per ogni agenda che si rispetti. Qui va a seconda dei gusti e della propria organizzazione mentale e si organizza tutto il mese in base a come ci si trova meglio. Avete molto da scrivere? Vi sconsiglio la Monthly View allora, perchè avreste tutto il mese in sole due facciate (per me è pochissimo!); la Weekly invece potrebbe fare a caso vostro: la settimana è disposta su due facciate perciò ogni giorno ha il suo spazio per la lista e ve ne avanza anche per decorazioni, frasi o stickers da attaccare 😉

Ripeto, potete seguire questo schema di base o anche no! 🙂 Potete anche aggiungere sezioni a vostro piacere, come l’organizzazione delle spese, il vostro piano di studio/lavoro, wishlist e molto altro!
La bellezza del Bullet sta nella completa e assoluta libertà nell’organizzarlo come più vi piace.

Ph. Marcolin Roberta. Please, don’t use without permission.
© 2017 My Girly Project. Tutti i diritti riservati

Come l’ho personalizzato io? Per quanto riguarda il mio bullet, ho seguito l’istinto. Di base, ad ogni inizio del mese mi ci metto d’impegno e preparo per bene tutte le pagine con le suddivisioni che ritengo più utili, ma non vi nascondo che ad oggi mi sono resa conto che Maggio e Giugno sono un po’ diversi nell’estetica, nel layout della settimana, nei colori che ho scelto.

Comunque sia, fondamentalmente ogni mese faccio così: 

  • pagina introduttiva del mese, con scritte e sfumature colorate. 
  • la lista degli obiettivi del mese, che poi mi piace andare a rivedere alla fine per controllare se sono stata brava o se mi sono fatta prendere dal “lo faccio domani” 😛
  • i post che voglio scrivere sul blog, a mano a mano che mi vengono le idee.
  • il Weekly Log, ossia ogni settimana in due facciate, dove giorno per giorno scrivo i miei impegni sotto forma di lista ma anche i miei pensieri, le mie esperienze, ecc.
  • Un tracking per tenere monitorate varie cose di lavoro, scadenze, esami all’università. Il sistema dei pallini neri è utilissimo perchè a colpo d’occhio vi permette di vedere l’andamento di tutto il mese.

Con aggiunte eventuali: questo mese per esempio sono sotto esami (uff…..) perciò ho voluto dedicare uno spazio alle giornate di studio, scrivendomi giorno per giorno il materiale da studiare. Oppure ho lasciato anche delle pagine bianche per metterci le foto più belle scattate, altre per delle frasi motivazionali. A volte mi piace anche sperimentare altri tipi di calligrafia, uso gli acquerelli qua e là.. Il risultato è un planner a vostro gusto e piacimento. 

Insomma ragazze, se come me amate queste cose,ve lo stra consiglio!!! 🙂 lo conoscevate? Aspetto tutti i vostri commenti qui sotto e ci vediamo la settimana prossima con un nuovo post :* :* vi mando un grosso abbraccio!!!

Robi ♥ 

 

 

 

 

 

 

5
23 Giugno 2017
Previous Post Next Post

1 Comment

  • Reply My New Home | Trasloco: la lista degli essenziali | My Girly Project

    […] alla mano non sopravvive ed è un po’ anche colpa del Bullet Journal (vi scrissi un post qualche settimana fa) se le liste sono diventate fondamentali per me. Ne faccio per qualunque cosa, […]

    28 Luglio 2017 at 12:32
  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Può piacerti anche

    Il sito utilizza i cookie per permetterti una migliore navigazione. Puoi però disattivarli in qualunque momento. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie dal tuo motore di ricerca, o cliccando su "Accetta", permetti il loro utilizzo, con la garanzia del più completo rispetto dei tuoi dati da parte nostra. In più, nella parte bassa di questo sito, alla voce "Privacy Policy", troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per essere a conoscenza del suddetto trattamento.

    Chiudi

    Privacy Policy