Come ho ritrovato il piacere di leggere ♥

Posted in Lifestyle by

Ricordo come da bambina divoravo libri, uno dopo l’altro. Leggevo gli Harry Potter tutti d’un fiato, li aspettavo con ansia quando stavano per uscire e nel giro di una settimana mi ritrovavo nuovamente alla ricerca di qualcos’altro da leggere. E così è sempre stato anche per tutti gli altri libri che leggevo.

 Ho sempre amato i libri e mi hanno sempre tenuto compagnia nella mia vita; mi hanno fatto vivere esperienze memorabili e nuove avventure, ho visto la magia, il mistero e la suspance. Ho conosciuto personaggi mitologici e con poteri sovrannaturali, visto persone pazze e pericolose, ma anche buone, coraggiose e pronte a battersi per difendere le loro grandi amicizie; ho bevuto il thè con il Cappellaio Matto e, ovviamente, festeggiato il mio non-compleanno. Grazie ai libri ho sempre avuto un rifugio accogliente e che mi ha anche confortato nei momenti bui e non posso non considerarli parte integrante del mio vissuto. 

Qui sul blog però mi rendo conto di non avervi mai raccontato nulla che riguardi la mia passione per i libri e la lettura.. Dovete sapere che negli ultimi 4 anni ho un po’ accantonato il “mondo cartaceo” a causa dell’inizio dell’università. Gli impegni e lo stress aumentavano sempre più, è subentrato il lavoro e, chiaramente, questo fatto di avere sempre uno schermo luminoso davanti agli occhi ha preso il sopravvento, quasi a non poterne più fare a meno. E’ successo anche a voi? 

Per quanto riguarda me, vi racconto un po’.. Quando mi sono iscritta all’università a Lingue e Culture per l’Editoria ero convinta che quello fosse il mio corso ad hoc, sembrava proprio fatto su misura per me. Studiare per gli esami leggendo libri di letteratura: pazzesco ♥ Ora non voglio soffermarmi troppo sul mio percorso universitario ma, ironia della sorte, è proprio a partire da questo periodo che ho accantonato i miei amati momenti di lettura.. Avere un libro davanti da leggere per puro piacere e non per studio faceva parlare la mia coscienza in modo così antipatico, con quella vocina odiosa che continuava a ripetermi “signorina dovresti studiare in questo momento….” al punto che nell’istante in cui aprivo un romanzo o un thriller subito lo richiudevo, appunto perchè con le ante altre cose che dovevo fare, leggere mi sembrava una perdita di tempo, un rimandare il mio dovere. Il mio cervello aveva associato la lettura non a qualcosa di rilassante e piacevole, ma ad una cosa ansiogena e che mi faceva ricordare che avevo ben altro da fare di più importante per quel momento, cioè studiare. Voglio precisare però una cosa: mi piace moltissimo il mio corso di studi e spero di rimanere nell’ambito editoriale nella mia vita; quello a cui mi riferisco qui è il momento in cui la lettura per puro piacere non ha più trovato relax mentale, ma solo senso di dovere col fiato sul collo. Ed è proprio questo che ha fatto la differenza nel mio approccio ad un libro.

Pian piano quindi, la mia lettura accanita e piena di curiosità che mi ha accompagnato fino ai 18 anni se ne stava andando… E qui vi voglio: raccontarvi come sono finalmente tornata a leggere come una volta♥

Semplicemente, ragazze, me lo sono imposto. Mi sono sforzata e obbligata a trovare almeno mezz’ora al giorno per dedicarmi a ciò che ho sempre amato. Perché avevo lasciato da una parte una cosa che mi faceva sentire viva e mi dava gioia, e non farla più mi aveva completamente trasformata. Sono diventata una stacanovista sul lavoro, mi sono riempita la giornata di cose da fare e mi sono circondata di tecnologia (per forza…vista l’era in cui viviamo, è quasi fondamentale ormai avere il cellulare in mano).

E ragazze…. mi sono ricordata di quanto nella mia vita mi mancasse il profumo di un libro ♥ Ho realizzato che mancava da troppo tempo una lettura tra le mie mani, ne avevo tanto bisogno. 
E così mi sono decisa: sul mio comodino doveva tornare ad esserci qualcosa da leggere! Ne ho avuto bisogno e dovevo ricominciare ad esplorare altri mondi, dimenticarmi di ciò che mi circonda e lasciar vagare la mia fantasia. Perché è proprio questo il bello di leggere no? ♥

Ph. Roberta Marcolin. Please, don’t use without permission.
© My Girly Project Tutti i diritti riservati

Così sono uscita di casa e sono andata in una libreria ed è successa una cosa bellissima: ne ho visto uno, ed è come se mi avesse rapita. L’ho comprato e nel giro di 4 giorni l’ho letto. 600 pagine di mistero, intrighi e suspance, completamente divorato. 

Mi sono mancati… ♥ ma ora sono tornati. E la differenza l’ho fatta io: dovevo solo decidermi a combattere il senso di dovere che, per forza di cose, ci opprime oggi.
Nonostante abbia 2 esami da finire e la tesi da scrivere, VOGLIO che sul mio comodino ci sia sempre un libro ad aspettarmi. Deve essere così e, finalmente l’ho capito, sempre sarà ♥

Un abbraccio ragazze.
Robi

5
13 Marzo 2017
Previous Post Next Post

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Può piacerti anche

Il sito utilizza i cookie per permetterti una migliore navigazione. Puoi però disattivarli in qualunque momento. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie dal tuo motore di ricerca, o cliccando su "Accetta", permetti il loro utilizzo, con la garanzia del più completo rispetto dei tuoi dati da parte nostra. In più, nella parte bassa di questo sito, alla voce "Privacy Policy", troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per essere a conoscenza del suddetto trattamento.

Chiudi

Privacy Policy